Ufficio federale delle assicurazioni sociali UFAS

Inizio selezione lingua



Inizio zona contenuto

Inizio navigatore

Fine navigatore



Lotta alla povertà a livello federale

Programma nazionale di prevenzione e lotta alla povertà

Il Consiglio federale ha approvato il 15 maggio 2013 il Programma nazionale di prevenzione e lotta alla povertà, che il Dipartimento federale dell'interno (DFI) attuerà negli anni 2014-2018 in collaborazione con Cantoni, Città, Comuni e organizzazioni private. L'obiettivo principale perseguito dalla Confederazione è potenziare le opportunità di formazione dei bambini, dei giovani e degli adulti socialmente svantaggiati affinché non siano colpiti dalla povertà. Per il programma saranno stanziati complessivamente 9 milioni di franchi.

Con il programma nazionale di lotta alla povertà la Confederazione intende rafforzare l'efficacia delle misure volte a prevenire e a combattere la povertà e migliorarne il coordinamento. A tal fine collaborerà con i Cantoni, le Città e i Comuni, primi responsabili della lotta alla povertà, nonché con organizzazioni private. L'obiettivo prioritario sarà quello di accrescere le opportunità di formazione. Altri temi centrali del programma sono l'integrazione sociale e professionale di persone che hanno poche probabilità di accedere al mondo del lavoro, l'alloggio, il sostegno alle famiglie e la messa a disposizione d'informazioni sulle prestazioni di assistenza. La responsabilità per l'attuazione del programma nazionale incombe al DFI e all'Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS).

La formazione previene la povertà e permette di uscirne
La formazione è indispensabile per partecipare alla vita sociale e professionale. Per potenziare le opportunità di formazione delle persone socialmente svantaggiate, e quindi particolarmente esposte al rischio di povertà, è necessario attuare una serie di misure dalla prima infanzia fino all'età adulta per preparare al meglio i bambini all'ingresso nella scuola dell'obbligo, offrire agli adolescenti condizioni adeguate per ultimare la scuola dell'obbligo e proseguire la formazione e permettere ai giovani adulti un buon accesso al mondo del lavoro e agli adulti il recupero di una formazione. Bisognerà migliorare le numerose misure già attuate in questo ambito e diffondere le conoscenze acquisite grazie a quelle risultate efficaci.

Misure di accompagnamento per l'integrazione sociale e professionale
La capacità di svolgere un'attività lucrativa, e quindi la possibilità di partecipare al mercato del lavoro, costituisce nel tempo la migliore protezione contro la povertà. Si devono quindi completare le misure di prevenzione nel settore della formazione aiutando le persone che, a causa della loro situazione personale, solo difficilmente trovano un impiego nel mercato del lavoro regolare. Le aziende sociali sono un'opzione interessante, in quanto prendono in considerazione in modo speciale la situazione individuale degli interessati. Poiché queste aziende sono organizzate in modo molto diverso, il programma esaminerà tra l'altro quali fattori permettono loro di raggiungere il successo sociale auspicato.

Altri temi centrali: alloggio, sostegno alle famiglie e informazioni
Uno dei problemi principali delle persone povere consiste nella carenza di alloggi a pigione moderata e nelle spese di alloggio. Gli organi responsabili della politica dell'alloggio non dispongono però delle conoscenze necessarie per attuare misure adeguate in modo più mirato. La situazione è analoga per quanto riguarda la lotta alla povertà delle famiglie. Sebbene vi siano diverse offerte e prestazioni, quali le prestazioni in funzione del bisogno e gli aiuti per l'alloggio cantonali, non è ancora noto in quale misura esse vengano incontro ai bisogni particolari delle famiglie e come possano combatterne effettivamente la povertà. Il programma elaborerà quindi le basi necessarie per questi due campi d'azione. Infine, farà in modo che le persone povere possano accedere più facilmente a informazioni importanti sulle prestazioni di assistenza.

All'origine del Programma nazionale di prevenzione e lotta alla povertà vi è il rapporto Strategia nazionale di lotta alla povertà, elaborato in adempimento di una mozione parlamentare e approvato dal Consiglio federale nel marzo 2010. Il piano del programma è stato elaborato dal Dipartimento federale dell'interno (DFI) in collaborazione con numerosi attori.

Tipo:  PDF
Piano programmatico - Programma nazionale di lotta alla povertà
Piano programmatico - Programma nazionale di lotta alla povertà
Valido da 14.05.2013 | Grandezza: 257 kb | Tipo: PDF

Tipo:  PDF
Plan de mise en oeuvre Etat automne 2013
Valido da 17.12.2013 | Grandezza: 221 kb | Tipo: PDF

Lotta alla povertà in Svizzera – bilancio e prossimi passi (novembre 2012)

Il 19 novembre 2012 il consigliere federale Alain Berset ha incontrato i rappresentanti dei Cantoni, dei Comuni, delle Città, delle parti sociali, delle organizzazioni non governative e delle persone povere per una tavola rotonda. Due anni dopo la Conferenza nazionale sulla povertà, essi hanno fatto il punto della situazione e discusso sui prossimi passi da compiere. La Confederazione  rafforzerà il suo impegno con un programma nazionale di durata limitata.

I partecipanti alla tavola rotonda sono concordi sul fatto che occorre intensificare gli sforzi per prevenire e combattere la povertà. Infatti, sebbene anche negli ultimi due anni tutte le istituzioni e organizzazioni coinvolte abbiano attuato numerosi provvedimenti a tutti i livelli istituzionali e in campi politici molto diversi, resta la necessità di agire.

Lotta alla povertà: strategia della Confederazione

Il rapporto «Strategia nazionale di lotta alla povertà» mostra che molteplici misure di prevenzione e lotta alla povertà sono già in atto o quantomeno previste. Per il futuro, ai fini di un'azione coerente ed efficace, gli attori che hanno partecipato alla sua stesura hanno definito tre obiettivi prioritari da perseguire a tutti i livelli istituzionali: la promozione delle pari opportunità nel settore della formazione, il miglioramento delle misure di (re)integrazione nel mercato del lavoro e la lotta alla povertà delle famiglie.

Nell'autunno del 2010, la Confederazione ha organizzato una conferenza nazionale in cui è stata presentata al pubblico la strategia di lotta alla povertà e sono state discusse con gli attori principali del settore la concretizzazione e l'attuazione delle priorità fissate. In quest'occasione Confederazione, Cantoni, Città e Comuni hanno adottato una dichiarazione comune.

Documentazione

Tipo:  PDF
Rapporto "Strategia nazionale di lotta alla povertà"
Dernières modifications: 15.07.2010 | Grandezza: 742 kb | Tipo: PDF

Tipo:  PDF
Programma della conferenza sulla povertà
Dernières modifications: 14.05.2013 | Grandezza: 437 kb | Tipo: PDF

Tipo:  PDF
Conférance pauvvreté - compte rendu de la partie interactive
Valido da 08.05.2011 | Grandezza: 34 kb | Tipo: PDF

Ritornare alla pagina precedente Temi scelti di politica sociale

Ultimo aggiornamento: 17.12.2013

Fine zona contenuto

Ricerca a testo integrale

Comunicati stampa

Pubblicazioni

Tipo:  PDF

Piano programmatico - Programma nazionale di lotta alla povertà
14.05.2013 | 257 kb | PDF
Le pubblicazioni possono essere ordinate presso l' Ufficio federale delle assicurazioni sociali, Biblioteca, 3003 Berna
E-Mail: bibliothek[at]bsv.admin.ch

Contatto

joana.guldimann[at]bsv.admin.ch


Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS)
Contatto | Basi legali
http://www.bsv.admin.ch/themen/gesellschaft/00074/01973/index.html?lang=it