Riforme & revisioni

Le prestazioni complementari (PC) sono versate ai beneficiari di rendite AVS o AI, quando il loro reddito non basta a coprire il fabbisogno vitale. Con la riforma delle PC, il Consiglio federale intende garantire il livello delle prestazioni e ottimizzare il sistema.

In un altro progetto, propone una revisione della legge sulle PC al fine di innalzare gli importi massimi riconosciuti per le spese di pigione.

EL-B-1610

Riforma delle PC

La riforma delle prestazioni complementari (PC) si prefigge di ottimizzare il sistema delle PC ed eliminare gli incentivi indesiderati, mantenendo per principio invariato il livello delle prestazioni e preservando meglio il capitale di risparmio della previdenza professionale obbligatoria.

Votazione-AV-2020-teaser-170924

Previdenza per la vecchiaia 2020

In occasione della votazione popolare del 24 settembre 2017, entrambi i progetti della riforma Previdenza per la vecchiaia 2020 sono stati respinti.

Importi massimi riconosciuti per le spese di pigione

Gli importi massimi riconosciuti per le spese di pigione nel quadro della legge federale sulle prestazioni complementari all’AVS/AI saranno innalzati, poiché dall'ultimo adeguamento, effettuato nel 2001, gli affitti sono considerevolmente aumentati. Il Consiglio federale intende inoltre tenere conto del differente livello delle pigioni nei centri urbani e nelle zone rurali e del maggior bisogno di spazio delle famiglie. L'Esecutivo ha sottoposto al Parlamento il relativo messaggio, adempiendo così una mozione del Parlamento.

Fissazione della quota delle spese per le PC a carico della Confederazione

Per la fissazione della quota a carico della Confederazione e del numero di casi determinante per il rimborso delle spese amministrative, in futuro ci si baserà sulla situazione dell’anno per cui sono accordati i sussidi e non più, come nel diritto vigente, su quella dell’anno precedente.

Ultima modifica 02.08.2018

Inizio pagina