Perizie mediche dell'AI

Se una richiesta AI viene presentata, l'ufficio AI deve determinare il diritto alle prestazioni. A questo scopo, si procura tutte le informazioni necessarie sullo stato di salute dell'assicurato, compresi i rapporti dei medici curanti. Nei casi più complessi e se necessario, l'ufficio AI può richiedere perizie mediche monodisciplinari, bidisciplinari o pluridisciplinari.

L'assicurazione invalidità conosce tre tipi di perizie mediche:

  • Monodisciplinare: è richiesta una perizia in una sola disciplina medica.
  • Bidisciplinare: è richiesta una perizia in due discipline mediche.
  • Pluridisciplinare: devono essere coinvolte almeno tre discipline mediche, compresa la medicina interna generale.

Centri peritali e coppie di periti

Le perizie monodisciplinari sono assegnate direttamente dagli uffici AI ai periti. Le perizie mediche pluridisciplinari, invece, devono essere attribuite secondo il metodo aleatorio tramite la piattaforma SuisseMED@P ai centri peritali autorizzati. Al fine di soddisfare le richieste di un’attribuzione dei mandati indipendente dal risultato, l'assegnazione viene effettuata senza intervento umano e senza influenza esterna. Dal 1° gennaio 2022, anche l'attribuzione dei mandati di perizia bidisciplinare si applica questo sistema. Le perizie bidisciplinari possono essere effettuate sia da centri peritali che da coppie di periti autorizzati.

Più trasparenza nelle perizie mediche

La revisione di legge "Ulteriore sviluppo dell'AI" (in vigore dal 01.01.2022) apporta diverse novità per quanto concerne le perizie mediche:

  • Nel caso di perizie monodisciplinari, se l’assicurato lo richiede, l’assicurazione e l'assicurato dovranno accordarsi sulla scelta del perito.
  • I colloqui del perito con l'assicurato sono registrati supporto audio e fanno parte degli atti. Tuttavia, l'assicurato ha il diritto di rinunciare alla registrazione.
  • A partire dal 1° marzo 2023, gli uffici AI pubblicheranno informazioni sui periti incaricati, il numero di perizie effettuate, la loro remunerazione, le incapacità di lavoro attestate e il valore probatorio delle perizie nell’ambito di decisioni di tribunali.
  • L’attribuzione secondo il metodo aleatorio è estesa anche alle perizie bidisciplinari, che possono essere effettuate da centri peritali o da coppie di periti accreditati.
  • Istituzione della " Commissione federale per la garanzia della qualità delle perizie mediche", indipendente ed extraparlamentare.

Più informazioni: Ulteriore sviluppo dell’AI (admin.ch) 

Nel 2020, il Dipartimento federale dell'interno (DFI) ha incaricato l'Istituto Interface Politikstudien Forschung Beratung, in collaborazione con il Servizio di psichiatria forense (SPF) dell'Università di Berna, di valutare l’attività peritale e l'assegnazione dei mandati. Molte delle misure proposte per garantire la qualità delle competenze mediche sono state riprese dalla revisione “Ulteriore sviluppo dell’AI”.

Comunicati stampa

Ultima modifica 16.08.2022

Inizio pagina