Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2016 - Stabile il numero delle nuove rendite, pubblicati nuovi dati sull’integrazione professionale

Berna, 23.05.2017 - Il numero delle nuove rendite AI rimane stabile, attestandosi anche nel 2016 a 14 000 unità ponderate. Al contempo, l’UFAS ha pubblicato nuovi dati del monitoraggio dell’integrazione professionale e il bilancio della lotta agli abusi assicurativi nell’AI per il 2016.

Nel 2016 sono state versate 14 100 nuove rendite ponderate dell’AI (in Svizzera e all’estero). Dal 2003, anno del picco di 28 200 nuove rendite ponderate, il numero di queste ultime è diminuito del 50 per cento e dal 2012 si è stabilizzato al livello di circa 14 000 unità l’anno. Nel gennaio 2017 si registravano 219 100 rendite correnti, il che corrisponde a un ulteriore calo di 2900 rendite ponderate rispetto all’anno precedente (-1,3 %); rispetto al livello record segnato nel gennaio 2006, la diminuzione è del 15 per cento.

Risultati del monitoraggio dell’integrazione professionale

Se dal 2003 al 2012 il numero delle nuove rendite si è dimezzato, dal 2008 l’AI attua ogni anno un numero molto più elevato di provvedimenti d’integrazione professionale (+4 % dal 2015 al 2016). Questi dati riflettono la fondamentale reimpostazione dell’AI, che da un’assicurazione di rendite si è trasformata in un’assicurazione finalizzata all’integrazione. Grazie al monitoraggio dell’integrazione professionale si può valutare sull’arco di più anni il percorso degli assicurati per quanto concerne l’attività lucrativa, il reddito conseguito e il ricorso a prestazioni dell’AI, dell’assicurazione contro la disoccupazione o dell’aiuto sociale. Questo permette di trarre conclusioni sull’efficacia dei provvedimenti d’integrazione professionale, anche se non si tratta di una valutazione ampia e definitiva.

Lotta agli abusi assicurativi ormai rodata

Nel 2016 l’AI ha concluso 1950 indagini per sospetto abuso assicurativo. In 650 casi i sospetti si sono rivelati fondati e l'assicurazione ha quindi ridotto o sospeso le rendite correnti oppure rifiutato l'assegnazione di rendite. Questo ha permesso risparmi complessivi per circa 178 milioni di franchi, a fronte di spese pari a circa 8 milioni. Gli uffici AI cantonali hanno iniziato a introdurre un sistema di lotta agli abusi assicurativi professionale e uniforme nell’agosto del 2008. Le cifre degli ultimi anni mostrano che la fase di sviluppo è terminata e la procedura si è ormai consolidata.


Indirizzo cui rivolgere domande

Settore Comunicazione
Effingerstrasse 20
CH-3003 Berna

tel. +41 58 462 77 11
kommunikation@bsv.admin.ch



Pubblicato da

Ufficio federale delle assicurazioni sociali
http://www.ufas.admin.ch

Dipartimento federale dell'interno
http://www.edi.admin.ch

https://www.bsv.admin.ch/content/bsv/it/home/pubblicazioni-e-servizi/medieninformationen/nsb-anzeigeseite-unter-aktuell.msg-id-66799.html