Custodia di bambini complementare alla famiglia

La legge federale sugli aiuti finanziari per la custodia di bambini complementare alla famiglia è in vigore dal 1° febbraio 2003. Essa sta alla base di un programma d’incentivazione limitato nel tempo volto a promuovere la creazione di posti supplementari per la custodia di bambini, di modo che i genitori possano conciliare meglio l’attività lavorativa o la propria formazione con i compiti familiari.

La conciliabilità tra famiglia e lavoro resta un problema importante per molti genitori. In seguito all’adozione del rapporto «Politique familiale: état des lieux et possibilités d’action de la Confédération», il 20 maggio 2015, il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento federale dell’interno (DFI) di presentargli un progetto da porre in consultazione che istituisse una base legale di durata limitata a cinque anni e prevedesse due nuovi strumenti. Per questi due nuovi aiuti finanziari ha stanziato 100 milioni di franchi. Nella sua seduta del 25 aprile 2018 il Consiglio federale ha deciso che le modifiche della pertinente legge e della relativa ordinanza entreranno in vigore il 1° luglio 2018.

Attualità

Terza proroga del programma d’incentivazione della Confederazione è stata decisa

Con la votazione finale della sessione autunnale 2018, l'Assemblea federale ha approvato la terza proroga del programma d’incentivazione. L'ordinanza è attualmente in fase di revisione. Il programma sarà prorogato a partire dal 01.02.2019. Essa scade il 31 gennaio 2023.


Nuovi aiuti finanziari dal 1° luglio 2018

La Confederazione sosterrà i Cantoni e i Comuni che riducono i costi per la custodia di bambini complementare alla famiglia a carico dei genitori e promuoverà progetti volti ad adeguare maggiormente l’offerta di servizi per la custodia ai bisogni dei genitori che lavorano. Per questi due nuovi aiuti finanziari ha stanziato 100 milioni di franchi. Nella sua seduta del 25 aprile 2018 il Consiglio federale ha deciso che le modifiche della pertinente legge e della relativa ordinanza entreranno in vigore il 1° luglio 2018.


Bilancio dopo 15 anni (f)


Elenco delle richieste accolte (aggiornato al 31.01.2018)

Ripartizione delle richieste accolte secondo i Cantoni e i Comuni (aggiornata al 31.01.2018)

Ultima modifica 03.10.2018

Inizio pagina