Aiuti finanziari a istituzioni private per progetti che fungono da modello o favoriscono la partecipazione attiva dei giovani (art. 8 LPAG)

Gli aiuti finanziari per progetti che fungono da modello o favoriscono la partecipazione attiva dei giovani sono previsti per progetti nuovi, della durata massima di tre anni, organizzati da istituzioni private al di fuori delle loro attività esistenti.

I progetti che fungono da modello devono presentare un carattere d'importanza nazionale per l'ulteriore sviluppo delle attività extrascolastiche. Questo comprende un approccio innovativo, ovvero nuovo a livello nazionale, in modo che i progetti svolgano un ruolo di precursori. Sono considerati innovativi i progetti che rappresentano un completa-
mento delle forme di attività extrascolastiche di bambini e giovani già note e che possono svolgere un ruolo di precursori in termini di metodi, idee, obiettivi o strategie. I progetti che fungono da modello devono inoltre essere trasferibili in altri contesti, rispondere a un bisogno comprovato e garantire il trasferimento delle conoscenze.

Ai sensi della LPAG, vanno sostenuti i progetti che favoriscono la partecipazione attiva dei giovani, ovvero progetti d'importanza nazionale nei quali i fanciulli e i giovani forniscono un contributo essenziale all'avvio, alla pianificazione e all'attuazione oppure che attribuiscono un ruolo centrale e attivo a fanciulli o giovani con un particolare bisogno di promozione. Tali progetti dipendono dunque dalla collaborazione di bambini e giovani, che devono esserne gli attori principali sia nella pianificazione che nella realizzazione. Per partecipazione s'intende il coinvolgimento totale nell'intero processo.

I documenti "Basi per la valutazione – Progetti che fungono da modello / Progetti di partecipazione" espongono sinteticamente le basi legali di cui all'articolo 8 LPAG per l'inoltro e l'esame delle richieste di aiuti finanziari e forniscono un aiuto per l'elaborazione di progetti che fungono da modello o favoriscono la partecipazione attiva dei giovani.

Basi per la valutazione

Le richieste di aiuti finanziari giusta l'articolo 8 LPAG vanno inoltrate all'UFAS entro la fine di febbraio, giugno o novembre. La decisione in merito è emanata al più tardi quattro mesi dopo la scadenza del termine di inoltro.

Le richieste di aiuti finanziari sono inoltrate tramite una banca dati online (FiVer). Le istituzioni che intendono richiedere per la prima volta aiuti finanziari sono pregate di contattare l'UFAS per ricevere i dati di accesso alla banca dati. Poiché la procedura necessaria a tal fine può durare fino a dieci giorni lavorativi, esse sono invitate a chiedere i dati per tempo prima della scadenza del termine di inoltro.

Modelli

Beneficiari attuale

Ulteriori informazioni

Ultima modifica 06.12.2017

Inizio pagina