Ambito Assicurazione invalidità

L'Ambito AI è l'organo di gestione strategica e di vigilanza dell'assicurazione invalidità. Il suo obiettivo precipuo è quello di dare all'AI un'impostazione e una gestione tale da permetterle di garantire l'esistenza alle persone con un danno alla salute e di integrarle nella società. Esso è raggiunto quando il maggior numero possibile di persone svantaggiate sul piano della salute è integrato nel mondo del lavoro o è in grado di rimanervi. Il compito principale per l’AI è di portare sostegno a queste persone perché possano conservare il loro posto di lavoro o ritrovarne uno. Nei casi in cui ciò non fosse possibile l'AI sopperisce a un'eventuale perdita di guadagno accordando prestazioni in denaro.

Per conseguire i suoi obiettivi l'Ambito AI collabora strettamente con gli organi esecutivi cantonali e cura i contatti con le organizzazioni private di aiuto agli invalidi.

Elabora le basi per lo sviluppo dell'orientamento strategico, la legislazione e l'esecuzione dell'assicurazione all'attenzione della direzione dell'Ufficio, del Consiglio federale e del Parlamento. Esercita la vigilanza sugli uffici AI per quanto riguarda le questioni procedurali, l'accertamento del diritto ai provvedimenti d'integrazione e la valutazione del grado d'invalidità ed emana le direttive necessarie. Regola gli importi da rimborsare e versa sussidi alle organizzazioni private di aiuto agli invalidi.

Responsabile: Stefan Ritler

Settore Compiti speciali

Il settore coordina l'esecuzione efficace e uniforme dell'AI su tutto il territorio nazionale.

Oltre a preparare gli accordi sugli obiettivi con gli uffici AI all'attenzione della direzione dell'Ambito, rappresenta quest'ultimo in gruppi di lavoro interdipartimentali e nella collaborazione con gli uffici federali partner (SECO, SEFRI, UFM, UFSP) e i rappresentanti di conferenze cantonali (CDPE, CDS, CDOS), salvo su argomenti di esecuzione concreta. Assicura anche il coordinamento centralizzato con la sottocommissione AI della commissione federale AVS / AI e con la Conferenza degli uffici AI. Tra le altre priorità del settore rientrano la gestione del programma di ricerca dell'AI e l'Issue Management.

Il settore è inoltre responsabile per l'audit interno e la gestione del processo di miglioramento costante, che svolge in modo indipendente dagli altri settori.

Infine, gestisce a livello centralizzato la comunicazione con gli uffici AI e l'emanazione di direttive. Il settore risponde inoltre a tutte le lettere e domande di cittadini indirizzate all’Ambito.

Caposettore: Corinne Zbären-Lutz

Settore Integrazione professionale

Al settore Integrazione professionale incombe sviluppare, in sintonia con l'evolversi delle esigenze, il processo d'integrazione nel suo complesso e i relativi provvedimenti, segnatamente il rilevamento e l'intervento tempestivi, i provvedimenti di reinserimento e i provvedimenti professionali.

Tra i suoi compiti principali figurano anche la gestione della consulenza indipendentemente da casi concreti ai datori di lavoro, agli specialisti del mondo della scuola e della formazione e ai medici nonché la loro sensibilizzazione e informazione. Dal 2013 rientra nei compiti del settore anche la sorveglianza dell'esecuzione decentralizzata dei contratti con i fornitori di prestazioni per quanto concerne i provvedimenti d’integrazione. Per garantire la corretta applicazione dei provvedimenti d’integrazione, il settore elabora inoltre direttive destinate agli uffici AI e vigila affinché esse siano rispettate.

Il settore è responsabile dei progetti pilota secondo l’articolo 68quater LAI e del tema della collaborazione interistituzionale (CII).

Caposettore: Monika Tschumi

Settore Prestazioni in natura e pecuniarie

Al Settore Prestazioni in natura e pecuniarie compete la gestione dell'elenco delle infermità congenite, la verifica della presa a carico di medicamenti o altri trattamenti non ancora approvati nei singoli casi nonché lo svolgimento di trattative per le tariffe con i fornitori di mezzi ausiliari e provvedimenti sanitari. Il settore sostiene inoltre il processo legislativo (leggi, ordinanze) con le sue competenze specifiche. Tra i suoi compiti legati alla sorveglianza rientrano anche la rappresentanza dell'Ambito in seno alle commissioni tariffali e l'elaborazione delle direttive destinate agli uffici AI, la vigilanza sul ricorso alle prestazioni in natura e la sorveglianza sul controllo delle fatture degli uffici AI. Inoltre il settore elabora criteri per garantire l’efficacia, la qualità e l’uniformità dei compiti degli SMR.

Il Settore è competente per l'ulteriore sviluppo e la sorveglianza delle prestazioni pecuniarie (assegni per grandi invalidi, contributo per l'assistenza e prestazioni accessorie quali le indennità giornaliere e le spese di viaggio).

Caposettore: Stefan Honegger

Settore Procedura e rendite

Le questioni procedurali nell'AI sono diventate sempre più importanti sia a livello politico che con l'attuazione delle varie revisioni di legge. Dato che tali questioni coinvolgono praticamente tutti i settori, è estremamente importante garantire il coordinamento tra di essi, attualmente realizzato a livello informale, ma spesso anche tramite la direzione dell'Ambito. Il coordinamento per le questioni procedurali comporta un onere di lavoro molto elevato. Il Settore riunisce le questioni e le problematiche relative alla procedura di accertamento degli uffici AI ce coordina le soluzioni con i settori Legislazione / Diritto, Prestazioni in natura e pecuniarie e Integrazione professionale. Il Settore gestisce inoltre la procedura di esame del diritto alla rendita, ivi compresa la valutazione dell'invalidità. In collaborazione con l’ambito “Affari internazionali”, il settore coordina e tratta le questioni internazionali relative all’assicurazione invalidità.

Il Settore occupa dell'autorizzazione dei centri peritali e del conferimento dei relativi mandati (piattaforma di assegnazione SuisseMED@P).

Infine, assicura una lotta uniforme ed efficace contro gli abusi assicurativi ai danni dell'AI.

Caposettore: Ralf Kocher

Settore Legislazione / Diritto

Il settore Legislazione / Diritto si occupa dello sviluppo della legislazione pertinente e cura gli affari parlamentari relativi all'AI. Elabora le modifiche delle disposizioni a livello costituzionale, di legge e di ordinanza, prepara le risposte agli interventi e alle iniziative parlamentari, cura gli affari del Consiglio federale relativi all'AI e ne rappresenta gli interessi verso gli altri uffici federali, in particolare quando essi mettono i loro progetti legislativi in consultazione.

Tra i compiti del settore rientrano anche la gestione dei ricorsi al Tribunale federale e la valutazione delle sentenze emanate dai tribunali cantonali. Il settore tratta anche richieste relative alla LTras, in collaborazione con il settore Diritto dell'Ambito Pianificazione, Processi e Risorse, e offre consulenza interna sulle prestazioni AI e sulle questioni attinenti i contratti.

Caposettore: Patrick Cudré-Mauroux

Settore Audit

Al settore Audit incombe verificare l'efficacia, la qualità e l'uniformità dell'espletamento delle mansioni attribuite agli organi d'esecuzione dell'AI nonché l'osservanza delle disposizioni a livello federale.

Il settore si procura e analizza le informazioni necessarie e ne deduce raccomandazioni per ottimizzare il sistema e i singoli organi d'esecuzione. I risultati della sua attività sono presentati in un rapporto all'attenzione degli uffici AI e dell'Ambito AI.

D'ora in poi, oltre agli audit annuali degli uffici AI, il settore svolgerà anche gli audit delle organizzazioni sovvenzionate in virtù dell'articolo 74 LAI.

Caposettore: Serge Brélaz

Settore Controlling, risorse, sussidi

In collaborazione con l'Ambito Matematica, Analisi e Statistica, il settore provvede a preparare, analizzare e mettere a disposizione – sia dell'Ambito AI che degli uffici AI – i dati dei controlling degli uffici AI, i dati del monitoraggio delle prestazioni AI e gli indicatori di risultato. In questo contesto è responsabile anche per la gestione della codificazione delle prestazioni dell'AI.

Il settore è inoltre competente per l'approvazione del budget e dei conti degli uffici AI, ivi comprese la verifica e l'approvazione degli investimenti nei sistemi informatici degli uffici AI e la sorveglianza della legalità degli acquisti pubblici da parte degli organi d'esecuzione. In seno all'UFAS, il settore si occupa della gestione strategica delle finanze dell'Ambito AI.

Il settore svolge inoltre un compito esecutivo concludendo contratti di prestazioni con organizzazioni private di aiuto agli invalidi che ricevono sussidi in virtù dell’art. 74 LAI.

Caposettore: Thomas Bhend

Assistenza

L'assistenza di direzione dell'Ambito garantisce lo svolgimento dei compiti generali di segreteria nonché la sintesi e l'elaborazione del controlling del personale.

Gli apprendisti dell'UFAS lavorano un anno presso l'Ambito AI e sono seguiti dall'assistenza di direzione dell'Ambito.

Direzione: Evelyne Schär

Ultima modifica 31.08.2018

Inizio pagina