Ulteriore sviluppo dell'AI

Evitare l’insorgere di un’invalidità e rafforzare l’integrazione: sono questi gli obiettivi perseguiti dal Consiglio federale e dal Parlamento con la revisione «Ulteriore sviluppo dell’AI» a favore dei bambini, dei giovani e delle persone affette da malattie psichiche. Il progetto mira principalmente a intensificare l’accompagnamento degli interessati e introduce un sistema di rendite lineare al posto del modello attuale che prevede diverse soglie. Il Consiglio nazionale e il Consiglio degli Stati hanno approvato il progetto il 19 giugno 2020.  

Grazie alle diverse revisioni dell’ultimo decennio, dal 2004 l’assicurazione invalidità è nettamente più efficace nell’integrazione professionale delle persone disabili. Vi è tuttavia una certa necessità d’intervento per i bambini e i giovani con problemi di salute e per le persone affette da malattie psichiche. In questo ambito occorre migliorare l’accompagnamento e la collaborazione tra gli attori del sistema.

Il Parlamento ha approvato la revisione di legge il 19 giugno 2020. La sua entrata in vigore è prevista per il 1° gennaio 2022. Il termine di referendum scadrà il 8 ottobre.

 

Deliberazioni parlamentari

Comunicati stampa

Ultima modifica 06.07.2020

Inizio pagina