Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile

Nel 2015 i 193 Stati membri delle Nazioni Unite hanno adottato l’Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile. Tutti gli Stati si sono detti disposti a raggiungere congiuntamente 17 obiettivi di sviluppo sostenibile entro il 2030. Anche la Svizzera è chiamata ad attuare gli obiettivi a livello nazionale.

Dal 2021, la Confederazione sta attuando l’Agenda 2030 con la sua «Strategia per uno sviluppo sostenibile 2030». Per quanto riguarda la dimensione sociale, si concentra sulle pari opportunità e sulla coesione sociale. In particolare con le sue attività negli ambiti delle assicurazioni sociali, della lotta alla povertà e della conciliabilità tra famiglia e lavoro, l’Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS) contribuisce alla realizzazione degli obiettivi centrali di sviluppo sostenibile quali le pari opportunità e la coesione sociale. 

Un dossier della rivista «Soziale Sicherheit» CHSS mostra dove la Confederazione intende fissare le sue priorità fino al 2030. I contributi forniscono però anche un’idea del lavoro di innumerevoli attori lontani dalla Berna federale, senza i quali la Svizzera non sarebbe in grado di adempiere ai propri obblighi internazionali.

Dossier Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile (in tedesco o in francese) nella rivista «Soziale Sicherheit», ottobre 2021

Panoramica degli obiettivi

Contribuzione dell'UFAS all'Agenda 2030

Gli obiettivi dell’Agenda 2030, che il Consiglio federale ha adeguato al contesto svizzero, riguardano gli ambiti delle assicurazioni sociali, della lotta alla povertà, della conciliabilità tra famiglia e lavoro e della partecipazione.

Ultima modifica 23.05.2022

Inizio pagina

https://www.bsv.admin.ch/content/bsv/it/home/politica-sociale/soziale-absicherung/agenda2030.html