Politica della vecchiaia della Confederazione

Il federalismo e la sussidiarietà costituiscono le condizioni quadro fondamentali della politica della vecchiaia in Svizzera. Questo significa che la Confederazione affida ai Cantoni e ai Comuni la competenza di tutti gli ambiti in cui possono adempiere da soli i compiti previsti e interviene solo in funzione integrativa e di promozione. Ad essere responsabili della politica concreta (assistenza e cure) sono in primo luogo i Cantoni, le Città e i Comuni. La Confederazione disciplina essenzialmente la previdenza anche finanziaria e sanitaria.

Oltre alla Confederazione e ai Cantoni, anche molte organizzazioni non governative (ONG) influiscono sulla politica della vecchiaia. Confederazione e Cantoni sostengono molte di queste attività. Svolgono inoltre un ruolo importante l'aiuto reciproco, la previdenza individuale e l'aiuto dei familiari e del vicinato.

La Confederazione si occupa principalmente della previdenza finanziaria de della previdenza sanitaria.

L'Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS) si occupa dell'AVS , della previdenza professionale e delle prestazioni complementari.

L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) è competente per l'assicurazione malattie, il finanziamento delle cure di lunga durata, la prevenzione e la promozione della salute. L’UFSP elabora inoltre strategie nazionali quali quella sulla demenza e quella in materia di cure palliative.

Altri uffici federali...

Vecchiaia, generazioni e società (VGS)

L'Ambito Famiglia, generazioni e società (FGS) dell'UFAS affronta questioni di politica sociale alla luce degli sviluppi sociali, economici e demografici. Esso è competente a livello federale per la politica dell'infanzia e della gioventù, la politica della vecchiaia, la politica familiare e per le questioni di politica sociale in generale. Il Settore Vecchiaia, generazioni e società fa parte dell'Ambito FGS.

Il settore VGS

  • si occupa di questioni inerenti alla vecchiaia
  • analizza ed esamina questioni generali di politica sociale e prepara le basi necessarie
  • documenta e segue i mutamenti della società in Svizzera e nell'UE rilevanti per la Svizzera
  • è competente per la concessione di sussidi alle organizzazioni per l'assistenza alle persone anziane secondo l'articolo 101bis della legge federale sull'assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (LAVS); i sussidi sono concessi sulla base di contratti di prestazioni.

Politica della vecchiaia nel contesto internazionale

A livello internazionale esistono numerose organizzazioni che si occupano di questioni della vecchiaia. Sui siti Internet del Centro di gerontologia dell'Università di Zurigo e della Società svizzera di gerontologia mettono a disposizione diversi link ai siti di organizzazioni estere e internazionali.

Finora l'ONU ha organizzato tre conferenze mondiali sull'invecchiamento. La prima si è tenuta a Vienna nel 1982, la seconda a Madrid nel 2002, la terza a León nel novembre del 2007. La Svizzera ha partecipato a tutte le conferenze. La Conferenza dei ministri della Commissione economica delle Nazioni Unite per l'Europa (UNECE) sull'invecchiamento (León, 6-8 novembre 2007) si è occupata dell'attuazione della strategia di applicazione regionale del Piano d'azione internazionale di Madrid sull'invecchiamento (2002). La delegazione svizzera era guidata dalla consigliera di Stato del Cantone di Zugo Manuela Weichelt-Picard.

Informazioni complementari

Ultima modifica 24.01.2018

Inizio pagina