Coronavirus: indennità per perdita di guadagno per la custodia di bambini complementare alla famiglia

Su prescrizione della Confederazione, i Cantoni dovranno accordare alle istituzioni private per la custodia di bambini complementare alla famiglia aiuti finanziari volti a compensare i contributi non più versati dai genitori per il periodo dal 17 marzo al 17 giugno 2020. La Confederazione assumerà un terzo delle spese dei Cantoni. Il Parlamento ha approvato a tal fine un credito di 65 milioni di franchi.

L’obiettivo di questa nuova misura è di evitare il più possibile chiusure e fallimenti di istituzioni, affinché dopo la crisi del coronavirus i genitori e l’economia possano continuare a beneficiare dell’offerta di custodia nella stessa misura di oggi.

Il 20 maggio 2020 il Consiglio federale ha adottato l’ordinanza COVID-19 custodia di bambini complementare alla famiglia.

Esecuzione

Dopo aver consultato i Cantoni, l’Ufficio federale delle assicurazioni sociali ha emanato direttive sulla procedura di richiesta e sulle modalità di calcolo e di pagamento:

L’esecuzione sarà di competenza dei Cantoni. Le autorità esecutive cantonali competenti informano le istituzioni private per la custodia di bambini complementare alla famiglia della data a partire dalla quale possono presentare una richiesta d'indennità per perdita di guadagno e presso quale autorità esecutiva. Indicano anche quale modulo deve essere utilizzato. Le istituzioni sono invitate a rivolgersi alle autorità esecutive cantonali competenti per le questioni relative all'esecuzione.

Comunicati stampa

Ultima modifica 23.06.2020

Inizio pagina

https://www.bsv.admin.ch/content/bsv/it/home/politica-sociale/familienpolitik/vereinbarkeit/corona-kinderbetreuung.html