Provvedimenti di reinserimento per preparare all’integrazione professionale

Die Integrationsmassnahmen zur Vorbereitung auf die berufliche Eingliederung (Art. 14a IVG) schliessen die Lücke zwischen sozialer und beruflicher Integration und sind im Besonderen für Versicherte bestimmt, die infolge psychisch bedingter Probleme eine Einschränkung der Arbeitsfähigkeit ausweisen.

Provvedimenti di reinserimento per preparare all’integrazione professionale

I provvedimenti di reinserimento per preparare all’integrazione professionale (art. 14a LAI) colmano la lacuna tra il reinserimento sociale e quello professionale e sono destinati in particolare ad assicurati la cui capacità al lavoro è limitata a causa di problemi psichici. 

Hanno diritto a provvedimenti di reinserimento: 

  • le persone che da almeno sei mesi presentano un’incapacità al lavoro almeno del 50 per cento; 
  • i giovani di età inferiore a 25 anni che non hanno ancora esercitato un’attività lucrativa e sono minacciati da un’invalidità.

I provvedimenti di reinserimento si suddividono in tre categorie: 

  • Provvedimenti di riabilitazione socioprofessionale
    Questi permettono di esercitare capacità quali l'adattamento al processo lavorativo, l'integrazione sociale e la motivazione, grazie soprattutto al potenziamento della prestazione lavorativa e all'esercitazione al lavoro. La partecipazione a questi provvedimenti presuppone un potenziale d’integrazione dell'assicurato.

  • Provvedimenti di occupazione
    Questi servono a preservare la capacità al lavoro residua dell’assicurato e a mantenerne strutturata la giornata fino all’inizio di provvedimenti professionali o di una nuova attività lavorativa nel mercato del lavoro primario.

  • Provvedimenti di reinserimento per i giovani
    Questi sono tesi a preparare dopo il periodo dell’obbligo scolastico gli adolescenti e i giovani adulti che non hanno ancora compiuto 25 anni, in particolare in vista della prima formazione professionale.

Ultima modifica 28.04.2022

Inizio pagina